Domenica 24 Maggio, alle ore 19, presso il NUN di Assisi verrà inaugurato il primo degli eventi di TERRACOMUNICA FESTIVAL 2015: la mostra di Miyayama Hiroaki, uno dei più grandi maestri incisori al mondo. Miyayama, artista giapponese nato a Tokyo nel 1955, ha studiato all’Università Tsukuba e lavora ed espone le proprie opere in tutto il mondo. È presidente del Print Studio Utsushi e rappresentante della Printsaurus International Print Exchange Association del Giappone e i suoi lavori si possono trovare esposti a Shangai, Varsavia, Taipei, Mesereel e al Pratt Institute (U.S.A.). Si tratta di un artista che ha scelto di rappresentare la bellezza della terra attraverso raffinatissime stampe calcografiche, realizzate con una tecnica che prevede, per l’ottenimento di ogni singolo colore, il passaggio di cinque diverse lastre. Il fondo oro su carta preparata a colla viene invece eseguito in un secondo momento, delineando con contorni impercettibili le immagini già presenti sul foglio. Saranno 21 le tavole dell’artista di Tokyo ad essere esposte al NUN, esse sono ispirate e dedicate al Genji Monogatari, romanzo giapponese scritto dalla colta dama di corte Murasaki Shikubu nel periodo Heian (XI secolo). Particolare risalto in queste stampe calcografiche è dedicato ai soggetti floreali, è infatti la natura ad essere costantemente evocata e a fare da ricorrente cornice alle storie narrate nel romanzo. Grande classico della letteratura mondiale, il Genji Monogatari è considerato il più importante romanzo della sua epoca e il primo romanzo psicologico della letteratura giapponese. L’evento sarà il primo di una serie di incontri, workshop e mostre, che proseguiranno nella suggestiva cornice del centro storico di Gubbio a partire dal 29 giugno prossimo. L’obiettivo che è alla base di queste iniziative, è quello di sensibilizzare i fruitori alla tutela del territorio, attraverso la condivisione di saperi e attraverso quella che è sentita come una vera e propria necessità da parte degli organizzatori del TERRACOMUNICA FESTIVAL: creare delle occasioni che permettano di riavvicinare la società al bello e all’arte in tutte le sue forme. La mostra curata dal fotografo Paolo Tosti e dall’associazione TERRACOMUNICA rimarrà aperta tutti i giorni dal 24 maggio al 15 giugno, con accesso da Via Eremo delle carceri 1a ed ingresso libero.

MIYAYAMA HIROAKI

Eventi

Mostra